Tipi di Estintori: a Polvere , a Schiuma, a CO2



TIPI DI ESTINTORI



CLASSI DI FUOCO TIPI DI ESTINTORI
CO2 POLVERE SCHIUMA
A (SOLIDI) NO SI SI
B (LIQUIDI) SI SI SI
C (GAS) SI SI NO
D (METALLI) NO SI NO
E (APPARECCHI ELETTRICI) SI SI NO
F (OLI E GRASSI DA CUCINA) NO NO NO

Gli estintori costituiscono un elemento indispensabile per assicurare la sicurezza di qualsiasi tipologia di edificio. Questi apparecchi, se perfettamente efficienti e se impiegati in modo tempestivo, rappresentano il metodo più sicuro per la prevenzione degli incendi, dal momento che i servizi pubblici predisposti al soccorso ed all'attività antincendio non possono garantire interventi tempestivi. Esistono differenti tipi di estintori, a seconda della natura dell'incendio che potrebbe potenzialmente svilupparsi. E' fondamentale scegliere la giusta tipologia, perché alcuni tipi di estintori potrebbero rivelarsi completamente inutili per alcune varietà di incendi.


Estintori a Polvere

Gli estintori a polvere si contraddistinguono per la grande efficacia nello spegnimento degli incendi. Sono adatti a domare incendi scaturiti da solidi, liquidi, gas, metalli ed apparecchi elettrici.


Cosa contengono gli estintori a polvere?

Un estintore a polvere contiene una polvere chimica. Questo agente estinguente è tuttavia di due tipologie:

  • bicarbonato di potassio per le polveri bivalenti classi di incendio B e C;
  • solfati di ammonio e fosfato monoammonico, per polveri trivalenti classi di incendio A, B e C.

Caratteristiche degli Estintori a Polvere

Sono caratterizzati da un involucro in lamiera d'acciaio, generalmente rossa. Per evitare eventuali principi di costipamento delle polveri, è consigliabile scuotere questi tipi di estintori un paio di volte durante l'anno. Gli estintori a polvere, come tutti gli altri tipi di estintori, possono essere portatili o carrellati. Gli estintori portatili sono quelli con massa fino a 20 Kg; sono utilizzati per estinguere un principio di incendio e prevedono la presenza di un solo operatore. Quelli carrellati, invece, hanno una massa superiore ai 20 Kg. E' in grado di domare un incendio e deve essere utilizzato da due operatori, uno per trasportare ed attivare l'estintore, l'altro per impugnare la lancia e spegnere il fuoco.


Estintori a Polvere: Manutenzione e Collaudo

La manutenzione va effettuata massimo ogni 36 mesi e consiste in una serie di interventi preventivi, da parte di una persona competente ed esperta, al fine di verificare che funzionino in modo corretto. Per quel che concerne il collaudo, deve essere effettuato ogni 72 mesi per gli estintori a polvere non CE, mentre quelli con serbatoi CE ogni 144 mesi.


Estintori a schiuma

Gli estintori a schiuma si differenziano dagli altri tipi di estintori poiché presentano, come agente estinguente, un liquido schiumogeno. Questo liquido, nel momento in cui entra a contatto con l'aria, si trasforma in schiuma; sono adatti alle classi di incendio A e B, ovvero per domare fuochi causati da solidi e liquidi.


Caratteristiche degli Estintori a Schiuma

Questi tipi di estintori sono costituiti da un serbatoio in lamiera d'acciaio contro la corrosione, o in acciaio INOX; possono essere portatili, se hanno un peso inferiore o uguale ai 18 Kg, o carrellati, se superano tale peso e necessitano di essere trasportati mediante carrello con ruote. Per luoghi piccoli, come ambienti domestici ed uffici, gli estintori a schiuma ideali sono quelli con peso da 2 a 9 Kg; in ambienti di grandi dimensioni, è bene considerare dispositivi a partire dai 52 Kg. Per spegnere correttamente un incendio con questi tipi di estintori, è necessario indirizzare la schiuma verso la base dell'incendio e non verso le fiamme; il rischio è quello di sprecare l'agente estinguente e, di conseguenza, di non ottenere alcun risultato.


Estintori a Schiuma Automatici

Gli estintori a schiuma automatici si azionano in automatico, nel momento in cui si verificano particolari condizioni, come ad esempio un aumento della temperatura o la presenza di fumo. Il serbatoio contiene schiuma (possono essere anche a polvere), che viene rilasciata mediante una valvola apposita. Gli estintori a schiuma automatici devono essere necessariamente controllati in modo attento e costante, al fine di evitare che si azionino per motivi accidentali o che non funzionino al momento giusto.


Estintori Co2

Gli estintori a Co2 hanno al loro interno l'anidride carbonica, in stato liquido e compresso. Questo tipo di estintore è adatto a tutte le classi di fuoco tranne la D, relativa ai metalli; non è consigliato, tuttavia, per la classe A dei solidi, dal momento che si avrà un effetto scarso.


Caratteristiche degli Estintori Co2

Sono costituiti da una bombola, una valvola di erogazione ed una manichetta snodata, alla cui estremità troviamo il diffusore. Il liquido, una volta spinto verso l'esterno, in parte evapora, mentre l'altra parte subisce un brusco calo di temperatura e si trasforma così in una massa definita "ghiaccio secco".


Funzionamento degli Estintori Co2

Nel funzionamento e nell'utilizzo degli estintori Co2 bisogna prestare molta attenzione. Il raffreddamento del gas interno, il conseguente calo della temperatura e la trasformazione nella neve carbonica, inducono le parti metalliche dell'estintore a diventare piuttosto fredde, talmente tanto da ustionare la pelle umana. Questa neve carbonica, definita anche ghiaccio secco, si trasforma nuovamente in gas nel momento in cui viene a contatto con il fuoco. Diventa più pesante dell'aria e spegne gli incendi per soffocamento, provocando un abbassamento della concentrazione di ossigeno.


Estintori per Auto

L'estintore per auto costituisce un ottimo strumento per garantire la propria sicurezza anche mentre si è in viaggio, nonostante le vetture siano diventate notevolmente più sicure; deve essere piccolo per poterlo riporre nel vano porta oggetti. Per i veicoli commerciali può avere un peso massimo di 4 Kg, mentre per le auto normali può pesare anche solo 1 Kg.


Tipologie di Estintori per Auto

Ne esistono di diversi tipi, al pari degli estintori classici. In auto sono per lo più adatti però quelli a polvere e quelli Co2. Gli estintori per auto a polvere sono consigliabili perché la polvere spegne quasi tutti i tipi di incendi; il vantaggio degli estintori per auto Co2 è invece quello di non lasciare alcun residuo, a differenza di quello a polvere.


Normativa Estintori per Auto

Gli estintori per auto non sono obbligatori in Italia. Non c'è dunque una normativa da seguire: i due oggetti obbligatori da tenere in auto per la sicurezza sono, infatti, il giubbotto ad alta visibilità ed il triangolo di sicurezza. Non è dunque prevista l'obbligatorietà dell'estintore in auto, ma la sua presenza è tuttavia molto consigliata; è preferibile tenerlo nel vano portaoggetti o comunque nell'abitacolo a portata di mano.

RICHIESTA INFORMAZIONI